Nuova installazione nel museo “E. Pomarici Santomasi” LA  GIOCONDA AFGHANA IN FRONTEVERSISMO E PACE di G. Siniscalchi

Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Nuova installazione nel museo “E. Pomarici Santomasi” LA  GIOCONDA AFGHANA IN FRONTEVERSISMO E PACE di G. Siniscalchi

Marzo 10 @ 08:00 - 17:00

Come nasce questa opera?

 

L’autore Giuseppe Siniscalchi,profondamente colpito dalle immagini disumane provenienti dall’ Afghanistan quanto a discriminazioni,violenze contro donne e bambini, tema oggi più che mai tristemente attuale,decide di realizzare un’opera che potesse dare un segno di solidarietà e vicinanza da far girare nel mondo .

 

Il pensiero va  al capolavoro di Leonardo Da Vinci che raffigura una donna senza velo.

Da quel capolavoro, noto al mondo,  nel rispetto della normativa vigente,su tela speciale a misura identica a quella della Gioconda, ha avuto inizio la lavorazione  nel Verso della donna a mezzo busto e senza braccia a rimarcare  la mancanza di libertà delle donne e famiglie Afghane .

 

Lo sfondo paesaggistico è ispirato all’ inimitabile sfondo Leonardesco con l’inserimento del Ponte, elemento simbolo  di Gravina in Puglia , suo paese natale.

 

Nel Fronte,la stessa donna è con un Burka, in un paesaggio con sfondo  notturno .

 

Cemento, vernici a spray e carte (copie di sentenze stampate )sono i materiali utilizzati,sotto il Burka copie di estratti della convenzione ONU sull’ eliminazione di tutte le forme di discriminazione nei confronti delle donne del 18 dicembre 1979 N. 34 / 180 E SUCCESSIVE RATIFICHE.

 

L’ opera ha un effetto molto leggero e velato di fosforescenza al buio nel verso, piu’ marcato nel fronte, con sfondo paesaggistico di fantasie con ispirazione a  zone di Kabul.

 

Dettagli

Data:
Marzo 10
Ora:
08:00 - 17:00